La formazione è un patrimonio non un costo!

F.A.Q. Defibrillatore

Defibrillatore

Se il defibrillatore eroga lo shock in modo autonomo e qualcuno dei presenti è a contatto con il paziente è pericoloso?

Il defibrillatore non può erogare in autonomia lo shock elettrico perchè in Italia  sono ammessi solo i DAE semi-automatici, pertanto la scarica può essere erogata solo dall’operatore premendo l’apposito pulsante.
E’ estremamente pericoloso toccare il paziente durante l’erogazione dello shock, per cui è fondamentale che l’operatore si assicuri che durante l’analisi, ma soprattutto durante la scarica elettrica, nessuno sia a contatto con il paziente.

 

 E’ possibile utilizzare il defibrillatore sotto la pioggia?

NO. Anche se alcuni moderni DAE sono resistenti all’acqua, non è possibile utilizzare il defibrillatore  sotto la pioggia in quanto non viene rispettata  la sicurezza dell’operatore.

 

 Nella mia struttura oltre agli adulti sono spesso presenti anche i bambini(1-8 anni). In caso di malore si può utilizzare il DAE anche sul bambino?

SI. L’uso del DAE è indicato sia sull’adulto che sul bambino.Sono fortemente consigliati gli elettrodi pediatrici (accessorio) per utilizzare il defibrillatore sul bambino (1-8 anni);tuttavia se non sono disponibili i pads pediatrici (che riducono l’intensità della scarica ) si possono utilizzare anche i pads da adulto sul bambino, con l’accortezza di non sovrapporre mai gli elettrodi.

Approfitta del Nostro “Pacchetto SPORT” che comprende, ad un prezzo davvero vantaggioso, il Defibrillatore Semiautomatico Esterno utilizzabile sul paziente adulto e bambino e  il corso di formazione BLSD certificato IRC fino a 6 addetti che abilita gli operatori all’utilizzo del defibrillatore.

 

Leggi

Sono il titolare di un’azienda con un alto numero di dipendenti. La legge mi obbliga ad acquistare il defibrillatore?

NO. La legge prevede l’obbligo del DAE e personale formato solo per le associazioni sportive; tuttavia il defibrillatore è fortemente consigliato anche in aziende, scuole, supermercati e tutti quei luoghi dove vi è un alto afflusso e densità di popolazione.

 

 L’Associazione sportiva o l’azienda che è entrata in possesso del defibrillatore corre dei rischi civili e/o penali qualora dovesse utilizzare lo strumento?

NO. L’Associazione Sportiva non corre alcun rischio ne’ civile ne’ penale utilizzando il DAE ( vedi: Nessun rischio legale e nessuna responsabilità nell’utilizzo del defibrillatore).

Gli operatori, adeguatamente formati, non sono in alcun modo responsabili dell’esito del soccorso.

L’Associazione Sportiva corre rischi civili e/o penali se non possiede il defibrillatore, oppure se non effettua la corretta manutenzione del defibrillatore (batterie, elettrodi, ecc.)

 

Associazioni Sportive

La presenza del defibrillatore e relativo personale formato è obbligatorio per tutte le Ass. Sportive?

Si. Con l’entrata in vigore del Decreto Balduzzi tutte le Associazioni Sportive professionali e dilettantistiche sono obbligate ad avere il defibrillatore e il personale adeguatamente formato con il corso BLSD.

Sono escluse solo le Associazioni Dilettantistiche che svolgono attività con ridotto impegno cardiocircolatorio. La lista esatta delle Ass.Sportive escluse è indicata al ART. 5 c. 3 pubblicato in G.U. il 20/07/2013.

 

L’Ass.Sportiva che ha acquistato il defibrillatore è in regola e a norma di legge?

NO.in seguito all’acquisto del DAE è indispensabile formare i propri addetti per il suo utilizzo; è quindi necessario contattare un centro autorizzato ad organizzare un corso BLSD.

I nostri pacchetti studiati su misura sono un’occasione per avere sia il defibrillatore che il personale formato ad un prezzo molto competitivo  (vedi la sezione: prodotti)

 

In una Ass.Sportiva è possibile formare solo un operatore all’utilizzo del DAE?

E’ sicuramente  rischioso formare  un solo addetto che possa utilizzare il DAE in quanto, in caso di sua assenza, si corre il grosso rischio di avere a disposizione il defibrillatore, ma nessuno che lo possa utilizzare. E’ fortemente consigliato formare per ogni sruttura un numero adeguato di persone.

 

Se una squadra sportiva va in trasferta, deve portarsi dietro il DAE?

E’ necessario accertarsi che la struttura ospitante abbia a disposizione il defibrillatore, la legge obbliga tutte le associazioni sportive ad averlo, comunque chiedere conferma è sempre consigliato.
Il DAE è estremamente  pratico e leggero per cui è facilmente trasportabile ovunque ci si debba recare.
Un consiglio potrebbe essere quello di formare i componenti della squadra.